Nuovi prodotti chetogenici

Claim12Centrato

Cari amici di KETOGOURMET, se avete a che fare ogni giorno con l’impegno di una dieta chetogena, saprete certamente che una delle difficoltà maggiori per la famiglia è quella di non aver mai nulla di pronto, ma di dover preparare sempre tutti i pasti (e le merende, le colazioni, gli spuntini…..).

Fortunatamente cominciano a diffondersi dei prodotti che, almeno in parte, vi potranno aiutare nella gestione della dieta.

20150823_105520

La strada è stata aperta dalla Nutricia, che ha una lunga serie di prodotti per diverse diete, incluse la dieta chetogena. Conoscerete sicuramente il loro prodotto più diffuso, il Ketocal, una polvere che si presta a diversi usi.

Si può diluire con acqua e farla diventare una sorta di “latte”, oppure un frullato, o una mousse etc.; altrimenti si può usare come farina, per piatti come pizze, o torte salate etc. Ecco un video di una delle tantissime ricette che usano il Ketocal: Ketocal Pizza

Dovrete in ogni caso calcolare le quantità per rispettare la vostra prescrizione, ma sicuramente il Ketocal è un ottimo alleato nella dieta; da poco è disponibile anche in forma di brick, pronto da bere.

La Nutricia ha anche diversi KetoChef, il nostro preferito è lo Chef Neil: eccolo in azione mentre prepara dei pancakes al Ketocal: Chef Neil.
Quando preparate delle ricette che prevedono di cuocere il Ketocal, ricordate di non superare mai i 180°; in questo modo eviterete che i grassi possano produrre delle molecole dannose per la salute.


img_20161224_135139

 

Sulla scia degli Stati Uniti (e dell’Inghilterra), dove la dieta è maggiormente diffusa che da noi, cominciano ad essere disponibili anche da noi una serie di prodotti che vi potranno essere utili.

Ci sono dei preparati in polvere, come il Ketocuisine della canadese Solace Nutritions, che ha una ratio 5:1, ed è utile sopratutto per ricette da forno, come dolci, pizze, biscotti, etc. Potete ordinarlo sul sito, ma dovete avere una richiesta del vostro dietista:  Ketocuisine.


20150804_132924

Un buon prodotto, da poco distribuito in Italia, è il Ketovie della Pembrooke, una bevanda al gusto di cioccolato (o vaniglia) con ratio 4:1. Il Ketovie  sarà presto inserito nel registro nazionale degli integratori (quello che  serve per fare in modo che il prodotto sia prescrivibile e, con diverse modalità nelle diverse regioni italiane, a carico del SSN).

L’abbiamo assaggiato,  e vi possiamo assicurare che il sapore non è niente male! Tra l’altro, il Ketovie contiene diversi microelementi che sono molto utili nella dieta chetogena (tipo la carnitina!), e non contiene nessun grasso trans,  una categoria di grassi che è meglio evitare per avere una dieta sana e bilanciata.

Inoltre contiene grassi omega-3,  e una percentuale di grassi MCT (a catena media), assimilati dal corpo in maniera diversa dagli altri grassi, e più efficienti dei grassi a catena lunga nell’indurre la chetosi.

Ecco i fogli informativi delle due versioni al cioccolato e alla vaniglia:

ketovie_cioccolato

ketovie_vaniglia


20150731_194403

Vogliamo poi segnalarvi i prodotti di un’azienda italiana, fondata  diversi anni fa a Forlì dalle due sorelle Gamberi.

 

Marisa e Marina Gamberi hanno iniziato a produrre una linea di prodotti chetogenici, che ora sono disponibili in negozi monomarca in molte città italiane: Le Gamberì.

Ci sono biscotti, crackers, pasta, pane, piadine….. tutto adatto ad una dieta chetogena, e sviluppato con il Prof. Antonio Paoli dell’Università di Padova.

I prodotti sono molto validi, ma non facili da integrare in una dieta chetogenica medica, per il loro alto contenuto di proteine (di media 30gr. di proteine per 100 gr. di prodotto).

Controllate comunque la vostra prescrizione per capire se questi prodotti siano adatti alla dieta del vostro piccolo Ketogourmet!

Insomma, la strada comincia a essere meno accidentata, anche se nulla potrà ancora sostituire il vostro impegno nell’immaginare sempre nuove prelibatezze chetogeniche!

Claim12Centrato

2 risposte a "Nuovi prodotti chetogenici"

  1. Credo sia importante ricordare che il Ketocal, come tutti gli altri integratori che contengono olio di palma, sarebbe meglio usarlo a crudo o per preparazioni che prevedono cotture inferiori ai 180°C.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...